Umbria… i motivi di una visita


 http://langolodisimo.myblog.it/media/01/02/3963593762.mp3
Cuore verde d’Italia, l’Umbria è l’incrocio di storie e di culture, arte  della penisola italiana.


itinerari umbria.jpg

 

Chi ama la natura trova luoghi suggestivi e incontaminati per il relax o attività sportiveall’aria aperta: parchi e oasi naturali, campi fioriti,  boschi, montagne, parchi, fonti, località termali, grotte e corsi d’acqua per lo affluenti  di uno dei fiumi più ricchi di storia, il Tevere.

In Umbria ogni luogo  una scoperta: ogni borgo e ogni casale è ricco di tradizioni, storia, cultura e arte, circondati da  suggestivi luoghi di culto dedicati a importanti figure mistiche della storia del cristianesimo occidentale.

L’attività culturale delle popolazioni locali ha permesso l’instaurarsi di continuità tra ambito storico-artistico e ambiente, con piccole realtà legate alla storia popolare, all’etnografia e all’artigianato, che contengono al loro interno anche  capolavori dell’arte italiana.


                                         

Se torniamo alla storia, l’Umbria ha visto più di tre millenni ininterrotti di storia sul suo territorio.


                                     

I ritrovamenti preistorici (per la maggior parte nel Museo Archeologico di Perugia), mostrano presenze già risalenti al Paleolitico e al Neolitico. Dalle zone fluviali del Chiascio e del Tevere, da quella di Norcia e da località sulle rive del Trasimeno provengono amigdale e punte di frecce.

                                            


Al Paleolitico Superiore si fa risalire la raffinata statuetta nota come Venere del Trasimeno, e al Neolitico Superiore la tomba di Poggio Aquilino a Marsciano, presso Perugia. Nelle necropoli di Monteleone di Spoleto, sono state trovate tracce di sepolture a incinerazione del periodo tra età del bronzo e del ferro.

                                   


Agli inizi del primo millennio a.C. la penisola italiana, fu interessata dall’arrivo di varie popolazioni che si sovrapposero o si  sostituirono, alle esistenti. Tra queste popolazioni (I millennio a.C.), vi fu un’ondata che si stabilì nel territorio dell’alta e media valle del Tevere fino all’Adriatico. Erano  gli Umbri, chiamati dagli autori antichi “gens antiquissima italiae”, in quanto riconosciuti come una delle più antiche genti che popolò la penisola.


                                 




Umbria… i motivi di una visitaultima modifica: 2012-11-15T23:09:00+00:00da simofunnygirl
Reposta per primo quest’articolo